giovedì 30 giugno 2016

Michail Bulgakov - IL MAESTRO E MARGHERITA - Einaudi 1991 - £ 30.000





Nella nostra famiglia Il Maestro e Margherita è stato, ed è tuttora, un libro di culto che abbiamo letto tutti più volte, nell'edizione Gli Struzzi di Einaudi (1974), tradotto da Vera Dridso. Questa della foto è stata ricomprata dopo che l'originale (vedi foto in basso), un po' squinternata dalle molte manipolazioni dei cinque componenti la famiglia, di cui tre adolescenti, era stata prestata ad una amica di un figlio che l'aveva completamente distrutta. 
In verità mi era stata restituita copia di un altro editore, forse Garzanti, con una traduzione meno divertente tanto da rendere necessario acquistare la nuova l'edizione Einaudi (nella foto in alto), con quella moderna e banale immagine di copertina, che mi ha fatto pensare che Einaudi, avendo rinunciato a ripresentare il volume con la forte ed evocativa immagine esoterica, forse ritenuta troppo arcaica, tentasse di smerciare il libro a potenziali ignari lettori, come una storia di sesso tra un maestro (inteso come insegnante) e un'alunna maliziosa: una sorta di Lolita in salsa russa.


Perché, pur ritenendo questo romanzo così importante, non ne ho mai parlato? Ma semplice, perché è difficile dire qualcosa di nuovo o di interessante su una storia così complessa. Si dovrebbe iniziare parlando dell'ironica rappresentazione della società letteraria sovietica, con al suo vertice la potente Rossijskaja Associacija Proletarskich Pisatelej («Associazione russa degli scrittori proletari»), che non è mai stata bendisposta con Bulgakov vivente.

E che dire del romanzo nel romanzo, che il Maestro tenta di scrivere sulla passione di Cristo e i mal di testa di Ponzio Pilato, e ancora il rapporto speciale che legherà il Maestro e l'amata Margherita all'affascinante e potente Woland, che tutto può...

Senza neanche prendere in considerazione il film del '72 di Aleksandar Petrović, con Ugo Tognazzi e
Mismy Farmen, propongo, per i pigri l'audiolibro completo dell'edizione integrale Einaudi:

https://www.youtube.com/watch?v=As1_8FbOfqQ

e per i curiosi con tanto tempo a disposizione la Serie televisiva russa di Il Maestro e Margherita (dieci parti ciascuna di 40-45 minuti) regia Vladimir Bortko del 2005, in russo con sottotitoli in italiano. Nel link qui sotto l'inizio:

https://www.youtube.com/watch?v=xwlu5Wz-O_0

Ma secondo me, nessuna rappresentazione cinematografica, per quanto ben fatta, può supplire al piacere della lettura di un testo come questo, che alterna pagine di puro divertimento a momenti di grande pathos. E quando dico piacere della lettura intendo proprio che le immagini che si formano nella mente di chi legge, non potranno mai essere rappresentate da un altro lettore allo stesso modo, per quanto bravo il regista, per quanto bravi gli attori....