domenica 31 luglio 2011

Serena-Dandini DAI DIAMANTI NON NASCE NULLA - Rizzoli 2011 - € 19,00







Seguo il lavoro televisivo di Serena Dandini dal tempo della TV delle ragazze (1988-89) l'ho seguita poi con Avanzi (1991-93), Tunnel (1994), Pippo Chennedy Show (1997) e infine Parla con me dal 2004.

Ho per lei una grande simpatia, alimentata anche da una condisa visione della realtà italiana, che nel suo lavoro televisivo illustra con una amabile pessimistica ironia.

Quando ho avuto tra le mani il prodotto del suo esordio letterario - gentilmente prestatomi dall'amica Tiziana - Dai diamanti non nasce nulla, 854 gr. per 336 pagine riccamente illustrate da una grafica ironica e accattivante, mi sono detto "Ecco la classica strenna natalizia, l'oggetto-libro da regalare, elegante ma povero di contenuti".

A rendere ancora più severo il giudizio: il suo grande formato e il peso eccessivo (per dare un termine di raffronto il volume La mia Parma di Bevilacqua, che contiene i suoi 4 capolavori pesa 781 gr per 676 pagine!), che non agevolano chi come me predilige la lettura comodamente sdraiato a letto.

Transeat. Ho iniziato quindi la lettura, manifestando dentro di me un chiaro pregiudizio nei confronti dell'opera. Ma come diceva Diderot: L'ignoranza è meno lontana dalla verità del pregiudizio.

E infatti ho dovuto ricredermi. L'ho trovato un libro spiritoso, intelligente, divertente, pieno di notizie gustosissime, insolite, interessanti, tutte politically correct e scritto con gran verve.

Oltre naturalmente condividere l'aspetto politico, propositivo di una società che guardi ad un tipo di sviluppo sostenibile, anzi a una decrescita felice, come sostengono ormai filosofi ed economisti come Latouche, Rifkin e altri in tutto il mondo.

Il libro che prende il titolo dai versi finali di Via del Campo di De Andrè, è diviso in 12 capitoli e una introduzione, segue un regalo, una vera chicca, che Dori Ghezzi ha fatto all'autrice, due pagine autografe di Faber con un progetto sulla disposizione di piante e alberi nella loro tenuta in Sardegna.

Ricche ed esaurienti, e non poteva essere altrimenti, le note ai capitoli, gli indici delle piante e una completa Guida ai luoghi con indicati indirizzi, orari e siti web.