domenica 10 gennaio 2010

Ebbene si, lo confesso. Il post dedicato all'ultimo capolavoro di Bruno Vespa, non era uno scoop né una anticipazione, ma solo uno scherzo all'amico Lallo, grande estimatore del prolifico e furbacchione, storico del menga.
All'indirizzo qui sotto corrisponde un simpatico gruppo di facebook, al quale mi sono subito iscritto e che invito tutti i miei lettori a visitare: